Sapone all’olio di oliva: come farlo in casa

Sapone all'olio di oliva
17 Agosto 2019 0 Commenti
L’olio d’oliva non è conosciuto solo per le sue proprietà alimentari. Già nell’antichità, veniva utilizzato anche per i suoi effetti benefici sulla pelle: non a caso, secondo diverse testimonianze storiche, i fenici lo chiamavano “oro liquido”, gli egizi lo utilizzavano per ammorbidire la pelle e rendere lucidi i capelli e gli atleti greci lo adoperavano per i massaggi. Proprio per questo, l’utilizzo di un sapone a base di olio di oliva è assolutamente rigenerante per la pelle e già dopo qualche applicazione, è possibile notare i risultati. Tra l’altro, è anche abbastanza semplice crearlo in casa senza essere costretti a cercarlo al supermercato o in erboristeria ed è un’ottima soluzione per riciclare dell’olio invecchiato. Esistono due modi diversi per prepararlo, uno a caldo e l’altro a freddo. Vediamo insieme come fare!

Piccole precauzioni prima di procedere

L’ingrediente principale per preparare un sapone fatto in caso è la soda caustica, un materiale pericoloso da maneggiare con estrema cura. Diventa indispensabile, quindi, indossare sempre guanti di gomma, occhialini e una mascherina che ripari il naso e la bocca dal vapore che la soda produce quando viene diluita. Scegliere, quindi, un ambiente ben arieggiato od operare vicino a una finestra aperta per compiere il lavoro.

Cosa serve per realizzare il sapone all’olio di oliva

Gli ingredienti e gli attrezzi che vi serviranno per realizzare il vostro sapone all’olio di oliva fatto in casa saranno sempre gli stessi sia per il procedimento a caldo, sia per quello a freddo (cambieranno solo le quantità). Dotatevi di tutto l’occorrente per cominciare!

Ingredienti:

  • 350 gr di acqua preferibilmente distillata (a caldo)
  • 280 gr di acqua preferibilmente distillata (a freddo)
  • 1 kg d’olio extra vergine d’oliva
  • 134 gr di soda caustica

Attrezzatura:

  • una bilancia elettronica (serve assoluta precisione nelle dosi)
  • dei cucchiai di legno
  • recipienti in pirex resistente al calore per la soda
  • recipiente di acciaio inox (resistente a 90°) per la saponificazione vera e propria
  • un termometro da forno
  • un frullatore ad immersione
  • dei contenitori di plastica o altri stampi, anche di legno

Sapone all’olio di oliva fatto in casa: metodo a caldo

Per creare il vostro sapone fatto in casa con il metodo a caldo, il primo step è quello di indossare i guanti, gli occhialini e la maschera protettiva. Una volta che sarete ben protetti, procedete in questo modo:
  1. Versate l’acqua in un contenitore d’inox e la soda caustica in un recipiente di pyrex; quest’ultima dovrà poi essere aggiunta, con l’aiuto di un bicchiere, all’acqua (mai il contrario!). La temperatura del liquido salirà a 80 gradi. Mescolate con il cucchiaio di legno e fate raffreddare in un posto arieggiato per circa 15 minuti, facendo scendere la temperatura fino a 45 gradi (aiutatevi sempre con il termometro);
  2. Riscaldate l’olio a 45 gradi in una pentola inox. Una volta riscaldato, versate la miscela di acqua e soda nella pentola e mescolate con il cucchiaio;
  3. Per rendere tutto più omogeneo, frullate il composto per circa 5-10 minuti con un mixer ad immersione senza, però, farlo surriscaldare. Grazie all’azione lenta del calore, inizierà il processo di neutralizzazione della soda e, quindi, la vera saponificazione;
  4. In una grossa pentola inox ponete a bagnomaria il tegame contenente la crema di olio, soda e acqua. Tra i due ponete un poggia-pentole o qualcosa che possa fungere da divisore in modo che il tegame non abbia un contatto diretto con la fiamma;
  5. Riscaldate a fuoco lento coprendo il tegame con l’emulsione e ogni mezz’ora mescolate con il cucchiaio di legno, evitando di portare l’acqua in ebollizione;
  6. Dopo circa 2 ore di cottura lenta, vedrete che il composto assumerà una consistenza collosa e semi trasparente. Togliete la pentola dal fuoco e lasciate raffreddare;
  7. Se volete aggiungere ingredienti particolari, è questo il momento di farlo, dato che vi trovate alla “fase nastro”: la miscela ha cambiato colore e consistenza e, se fatta colare un po’ nella pentola, rimane per qualche secondo in superficie. Lavanda, scorze d’arancia, pezzetti di cannella sono tutte ottime idee per rendere speciale il vostro sapone;
  8. Amalgamate il tutto con il cucchiaio, versare il composto all’interno degli stampi e tagliare non appena si sarà solidificato.
Per far solidificare bene serviranno almeno 3 giorni. Poi potrete finalmente estrarre le vostre saponette dagli stampini. Se trovate difficoltà nel farlo, potete passare gli stampi per un paio di minuti in freezer. Potrete utilizzare le vostre speciali saponette dopo circa 2 mesi di riposo in un luogo asciutto, periodo in cui la soda caustica si neutralizzerà completamente.

Sapone all’olio di oliva fatto in casa: metodo a freddo

Preparare il vostro sapone in casa con il metodo a freddo è sicuramente più semplice e meno pericoloso. La procedura richiede anche meno attesa (poco più di un mese invece di due) e risulta più rapida. 
  • Versate l’olio all’interno di una pentola di metallo non antiaderente e riscaldate a fuoco lento fino a raggiungere i 60 gradi;
  • Pesate separatamente soda e acqua distillata, versate la soda nell’acqua, mescolate bene e controllate la temperatura dell’acqua (tende ad aumentare rapidamente);
  • Fate raffreddare fino a raggiungere i 45 gradi e versate la miscela di acqua e soda all’interno della pentola dell’olio, mescolando fino ad ottenere un composto omogeneo;
  • Versate il tutto all’interno di un frullatore: il movimento circolare stimolerà la saponificazione attraverso il calore, 3-4 minuti basteranno;
  • Eccovi alla “fase nastro”, momento in cui è possibile aggiungere ingredienti extra per personalizzare il vostro sapone;
  • Mescolate tutto per bene, versate la miscela ottenuta all’interno dello stampo e coprite con materiale termo-isolante, per poi lasciare riposare.
Il vostro sapone sarà pronto nell’arco di 24 ore, al termine delle quali potrete estrarre il sapone dallo stampo e tagliarlo a vostro piacimento. Infine, lasciatelo in un luogo fresco e asciutto per circa 4-5 settimane, in modo da esaurire totalmente la presenza della soda caustica.

I benefici del sapone a base di olio di oliva

Un buon sapone all’olio di oliva è veramente stimolante per la salute della nostra pelle. Utilizzarlo con frequenza porta ad ottenere risultati sorprendenti nel giro di qualche settimana. Le principali sostanze benefiche sono:
  • vitamina E: contrasta i radicali liberi, causa di invecchiamento;
  • vitamina A: impedisce la secchezza delle mucose;
  • squalene: penetra negli strati più profondi della pelle e riforma il filo idrolipidico, rinnovando la pelle;
  • acidi grassi insaturi: prevengono i disturbi della pelle (acne, psoriasi, eczema);
  • beta-carotene: dona elasticità alla pelle;
  • acidi ed alcoli triterpenici: hanno qualità cicatrizzanti.
Tutto questo serve a dimostrare come l’uso di un sapone bio, totalmente fatto in casa e 100% naturale, possa solo far del bene alla nostra pelle, mantenendola morbida e proteggendola dall’insorgere di malattie ed irritazioni.
-25%
EnglishFrenchGermanItalian