Piadina all’olio di oliva: come farla in casa

piadina-olio-di-oliva-ricetta
12 Dicembre 2019 0 Commenti

La piadina è l’alimento più romagnolo che possa esistere nel mondo. Qualunque città dell’Emilia Romagna ne è provvista, magari con qualche leggera variante e la sua presenza è immancabile in tavola. Spesso viene servita come antipasto o al posto del pane, soprattutto in accostamento al tagliere di salumi, altra portata tipica della regione.

Se in Emilia viene consumata principalmente ripiena, in Romagna si può trovare la cosiddetta “piada”, venduta anche appena sfornata nei panifici e da gustare anche da sola in giro per strada. Accompagnata da qualche fetta di prosciutto crudo di Parma, di culatello o salame di Felino è davvero una delizia senza paragoni!

La ricetta tipica romagnola prevede la presenza dello strutto tra gli ingredienti principali, ma esistono diverse varianti che, al suo posto, utilizzano l’olio d’oliva, sicuramente più leggero e più digeribile.

  • Difficoltà: molto facile
  • Preparazione: 15 minuti
  • Cottura: 10 minuti

Ingredienti per 4 piadine:

  • Farina 00: 400 g
  • Acqua tiepida: circa 200 ml – 1 bicchiere
  • Sale: 5 g
  • Olio di oliva: circa 50 ml – 1/2 tazza da caffè

Preparazione:

  1. Versare la farina in una ciotola, aggiungendo il sale e l’olio di oliva;
  2. Aggiungere, poco per volta, un bicchiere di acqua tiepida, amalgamando per bene gli ingredienti fino ad ottenere un panetto omogeneo e non troppo duro;
  3. Lasciare riposare l’impasto per qualche minuto, per poi dividerlo in 4 palline;
  4. Con l’aiuto di un mattarello, stendere ogni pallina su una base ben infarinata fino ad ottenere dei dischi sottili;
  5. Lasciare riposare i dischi appena preparati e, nel frattempo, scaldare la padella sul fuoco con fiamma alta;
  6. Cuocere i dischi da una parte e dall’altra, girandoli in tempo per non farli bruciare (bastano pochi secondi per lato).
ricetta-piadina-olio-di-oliva

In pochi minuti, le piadine saranno pronte per essere servite: saporite, morbide, adatte per essere arrotolate e gustate ripiene. Non si tratta, appunto, della tipica piadina romagnola ma ottenerla è semplice: basta sostituire l’olio di oliva con lo strutto e aggiungere mezzo cucchiaino di bicarbonato. Inoltre, durante la cottura bisogna bucarla con la forchetta in modo da renderla croccante come da tradizione.

Per dare un tocco di creatività, si può utilizzare un olio extra vergine di oliva aromatizzato che dia un sapore particolare all’impasto e, una volta pronte, le piadine ancora calde possono essere condite con squisite verdure sott’olio, come melanzane, pomodori secchi o carciofini!

Se hai la tua ricetta personale per la preparazione della piadina, magari con l’aggiunta di qualche ingrediente particolare e accattivante, condividila con noi! Lascia un commento, i tuoi consigli saranno sicuramente utili!

Scopri l'olio aromatizzato Frantoio Scalia

Olio al rosmarino

6.008.00

Olio all’aglio

6.008.00
EnglishFrenchGermanItalian