Perché assumere l’olio di oliva a digiuno

olio oliva a digiuno
23 Settembre 2019 0 Commenti
Che l’olio extravergine di oliva possieda numerose proprietà benefiche per l’organismo è risaputo, tanto da essere stato più volte soprannominato “oro liquido” ed è tuttora utilizzato come base di molti prodotti di bellezza. Ma forse non tutti sanno che ingerire un cucchiaio di olio evo al mattino a digiuno ha un forte potere curativo e chiunque dovrebbe farlo rientrare all’interno della propria routine quotidiana.

Numerosi benefici in un solo cucchiaino

Assumere un cucchiaino di olio evo al mattino è un toccasana per il cervello, soprattutto per la zona che organizza e conserva i ricordi. Alcune componenti dell’olio, infatti, sono in grado di rimuovere quelle sostanze tossiche che inibiscono le sinapsi, incaricate di trasmettere i segnali alle cellule nervose. Per questo, l’assunzione di olio extravergine di oliva è suggerita nella prevenzione di malattie cerebrali come demenza senile e Alzheimer. Ma non finisce qui: secondo studi più recenti, l’olio evo è anche in grado di rallentare la crescita delle cellule tumorali al seno. Tra i benefici più conosciuti, riduce il rischio di infarto e ictus, rafforza il sistema immunitario e abbassa il colesterolo cattivo. In poche parole, inserire l’olio extravergine all’interno della propria dieta è sicuramente una fonte di numerosi vantaggi per il proprio organismo e un modo per prevenire patologie invasive. Olio oliva e limone

Olio evo e limone: una combo infallibile

Se un cucchiaino di limone al mattino è rigenerante per l’organismo, lo è ancora di più se associato a 3 gocce di succo di limone. Questo rimedio è altamente efficace se assunto a digiuno, al mattino appena svegli, e nello specifico:
  • se si dorme male;
  • se si riscontra un rallentamento della digestione;
  • se ci si sveglia con il mal di testa;
  • se la bocca appare pastosa e dal sapore acido.
Questi sono tutti i sintomi di un organismo intossicato, che funziona male e che ha, quindi, bisogno di essere depurato. E quale rimedio migliore di un mix di olio evo e limone?

4 buoni motivi per assumere olio d’oliva a digiuno

I motivi finora elencati dovrebbero essere sufficienti per convincere chiunque ad ingerire almeno un cucchiaio di olio di oliva al giorno, ma se così non fosse, ecco qui di seguito altre 4 valide motivazioni per cominciare a farne buon uso:

1. Olio d’oliva contro la stitichezza

Il mix di olio e limone assunto al mattino lubrifica la mucosa gastrica e stimola l’attività di fegato e cistifellea. Questo perché si comporta come un potente depurativo ricco di antiossidanti, capace di disintossicare il corpo dall’accumulo di sostanze di scarto e agevolare il processo di digestione.

2. Un supporto per fegato e cistifellea

L’olio evo è un buon alleato delle vie biliari: insieme al limone, agisce come disintossicante e agevola lo smaltimento di sostanze nocive. Spesso ci si sente affaticati, stanchi ed appesantiti e la causa risiede in una cattiva alimentazione o, peggio, in un’intossicazione profonda dell’organismo. Per questo optare per olio e limone è una buona soluzione per purificarsi, perdere peso e riacquistare la forma perfetta.

3. Protezione per il cuore

L’olio evo è ricco di acidi grassi, altamente benefici per l’attivazione della circolazione e l’eliminazione del colesterolo “cattivo”. Funziona anche come antinfiammatorio e ottimo protettore del sistema cardiovascolare, oltre che come fonte di tutte quelle vitamine indispensabili per il transito del flusso sanguigno.

4. Un aiuto nella gestione di problemi articolari o reumatici

Come già accennato, l’olio evo possiede numerose proprietà antinfiammatorie che aiutano a contrastare i dolori articolari e i disturbi di origine reumatica. Non si tratta di un rimedio immediato, necessita di pazienza e di tempo ma, a lungo andare, i risultati sono evidenti ed efficaci, oltre che totalmente naturali.
-15%
EnglishFrenchGermanItalian