Olio d’oliva: caratteristiche, proprietà e benefici

Olio oliva caratteristiche benefici
7 Agosto 2019 0 Commenti

L’olio d’oliva è sicuramente uno degli ingredienti principali della dieta mediterranea. Le sue caratteristiche sono piuttosto rinomate in quanto ricche di benefici per il corpo. Le proprietà positive sono infatti numerose e dipendono dalla qualità dell’olio, dalle olive utilizzate, dalla produzione e altri fattori.

Il processo di produzione passa per diverse fasi: dalla sistemazione delle olive in appositi graticci, passando per il lavaggio, finendo con la spremitura.

  • Da una prima spremitura si ottengono le tue tipologie di olio più pregiate: quello extra vergine di oliva (o EVO) e quello sopraffino vergine di oliva.
  • Da una seconda spremitura, invece, si hanno l’olio fine vergine di oliva e l’olio vergine di oliva.

In generale, invece, le principali fasi dell’estrazione dell’olio sono tre: frangitura, gramolatura, estrazione.

L’olio di oliva è un alimento con il miglior equilibrio di grassi: è ricco di acidi grassi monoinsaturi, i più attivi per la prevenzione dei disturbi cardiovascolari, e povero invece di grassi saturi, la principale causa dell’aumento dei livelli di colesterolo nel sangue e di occlusione delle arterie, di arteriosclerosi e di infarto del miocardio. In particolare, l’olio di oliva abbonda di acido oleico, un grasso monoinsaturo in grado di ridurre il livello di colesterolo “cattivo” a favore del colesterolo “buono”.

Un antiossidante naturale

L’olio di oliva si ottiene dalla pressione a freddo di olive fresche. Si distingue per il basso grado di acidità, per l’aroma particolare e per il colore tra giallo e verde. I polifenoli, dei quali è molto ricco, gli conferiscono il tipico aroma pungente. È proprio da questi composti che derivano le caratteristiche proprietà antiossidanti che prevengono le malattie cardiovascolari, l’invecchiamento delle cellule e le malattie neurodegenerative

Il giusto equilibrio di vitamina E

Tra le varie proprietà, l’olio di oliva è anche ricco di vitamina E che, oltre a contribuire all’azione antiossidante, funge da vasodilatatore e rinforza le pareti dei capillari. Inoltre, regolarizza la produzione di ormoni sessuali sia maschili che femminili e li protegge, appunto, dall’ossidazione.

Anche in questo caso, utilizzarlo all’interno di diete salutari comporta una riduzione del colesterolo “cattivo” a favore di quello “buono”.

L’olio d’oliva fa bene anche ai bambini…

Inserire l’olio di oliva anche nell’alimentazione dei bambini è importantissimo, poiché apporta al loro organismo acidi grassi essenziali. Quest’ultimi sono definiti “essenziali” in quanto il corpo umano non è in grado di sintetizzarli e sono importantissimi per lo sviluppo ed il buon funzionamento del cervello e delle strutture nervose in generale, oltre che per la protezione del sistema cardiovascolare e del buon funzionamento della vista. Inoltre, questo tipo di acidi grassi possono influire positivamente sul sistema immunitario: due soli cucchiai al giorno favoriscono l’assorbimento di sostanze utili per la crescita.

…e aiuta a prevenire i tumori della pelle

L’olio di oliva è ricco di squalene, una sostanza così chiamata perchè contenuta in abbondanza nel fegato degli squali. Secondo numerose ricerche, questa sostanza risulterebbe efficace nel contrastare i tumori della pelle. Le statistiche indicano che in Italia e in Grecia, ad esempio, dove il consumo di olio di oliva è molto elevato, l’aspettativa di vita è decisamente più alta che nei Paesi nordeuropei, dove è abitudine consumare prevalentemente grassi di origine animale. 

Indispensabile già nell’antichità

Se attualmente il consumo di olio di oliva è abbastanza importante, già i popoli antichi non riuscivano proprio a farne a meno. Per i greci, ad esempio, era un bene prezioso: gli atleti cospargevano i loro corpi d’olio prima di combattere corpo a corpo e i vincitori delle olimpiadi ricevevano in premio una corona composta da rami d’ulivo e anfore colme d’olio.

Per i fenici ed i cretesi, invece, l’olio aveva fonti iniziatiche ed era considerato fonte di luce: furono proprio i fenici, infatti, ad inventare e diffondere l’uso della lampada ad olio.

Ingrediente immancabile in cucina

L’olio di oliva è per eccellenza l’ingrediente fondamentale che non può mai mancare. Serve come condimento per insalate, zuppe e minestre, per il soffritto, per insaporire indistintamente primi e secondi. Viene largamente utilizzato anche nella preparazione dei dolci, spesso al posto del burro, ed è un’ottima soluzione soprattutto per i vegani. Contribuisce a mantenere la lunga conservazione di diversi alimenti (pensiamo alle olive, alle acciughe, ai carciofini o alle melanzane sott’olio) e, a dispetto di tante dicerie, può essere utilizzato anche per friggere: essendo resistente alle alte temperature, non diventa tossico o nocivo per la nostra salute

Lascia un Commento

Your email address will not be published.