Antonino scalia

La storia del Frantoio Scalia

Una storia di famiglia dal 1950

Antichi ulivi, innovazioni all’avanguardia e terreno di famiglia sono i protagonisti della storia della famiglia Scalia che, generazione dopo generazione, basa il suo lavoro sul rispetto della natura e sulla riscoperta dei sapori di un tempo.

Antonino Scalia possedeva un terreno sull’Etna, degli ulivi e tanta voglia di fare. Per questo decise di costruire un frantoio tutto suo e della sua famiglia.

Le innovazioni di Antonino

Erano i primi anni del dopoguerra quando Antonino Scalia capì le potenzialità delle nuove tecnologie, così nel 1950 decise di investirvi introducendo nei terreni di famiglia, in cui aveva coltivato rigogliosi ulivi,  uno dei primi impianti a trazione elettrica.

Nel tempo, Antonino ha continuato a credere nell’evoluzione del settore inglobando nella produzione molte altre tecnologie innovative, ma la svolta è avvenuta nel 1971, quando ha installato il primo impianto a ciclo continuo di tutto il Sud Italia. Questa scelta ha cambiato radicalmente le abitudini del frantoio, automatizzando l’intero processo produttivo ed esaltando le proprietà organolettiche e i profumi dell’olio prodotto.

Innovazione dopo innovazione, Antonino ha trasmesso ai suoi figli e ai suoi nipoti i valori su cui ha basato tutta la sua vita e attività imprenditoriale: l’importanza della tradizione con un sguardo proiettato al futuro, oggi mission dell’azienda.

Credendo che fosse importante trasmettere ciò in cui credeva, durante la fase di raccolta portava i suoi figli e i suoi nipoti con lui. Selezionate le olive, faceva immergere loro le mani nei sacchi di juta per insegnargli le differenze tra le diverse cultivar al tatto e rivelargli i segreti del territorio e l’importanza di rispettarne i bioritmi.

Dal padre
al figlio

Frantoio scalia impianto produzione olio

Carmelo, sulle  orme del padre, continua con passione l’evoluzione tecnologica dell’azienda, innovando costantemente i processi produttivi del frantoio. La profonda conoscenza del settore, gli consente di ottenere oli sempre più di alto livello, che rispecchino le peculiarità del territorio etneo.

Carmelo ha fatto suoi gli insegnamenti ricevuti dal padre, e quando nel 1983 prende le redini dell’azienda di famiglia, decide di consolidarli e reinterpretarli aprendo il frantoio a una nuova sfida: ampliare la rete commerciale. Infatti, oggi, l’olio viene spedito in oltre 14 stati.

Carmelo scalia
"Produrre olio EVO è un'arte. Il nostro segreto? Passione e fantasia!"

Scopri di più
sulla passione e il lavoro della Famiglia Scalia